venerdì, settembre 29, 2006

 

Chi mi ama mi segua

Utilizzo questo ormai sfruttatissimo slogan per informare che il mio blog trasloca, ho portato la baracca su Wordpress a quest'indirizzo: http://sciocchezzeinsostenibili.wordpress.com

Saluti a tutti!

martedì, settembre 26, 2006

 

Accorcia il titolo

Titolo di un articolo su Corriere.it:

Ascolti in calo, costi alti: «Reality in crisi, fermiamoli alle 23,30»

Il titolo è troppo lungo, io avrei tolto quell'inutile "alle 23,30".

domenica, settembre 24, 2006

 

Una notizia insignificante

Come ho già avuto modo di scrivere, ammiro il modo di fare giornalismo del giorno d'oggi. Infatti i grandi media d'oggi non danno spazio a stupide notizie riguardanti cose insignificanti e progetti irrealizzabili.

Ad esempio, i grandi media (con l'eccezione di un breve articolo apparso sul Corriere, parlo di notizie on-line, mi immagino i TG nazionali) hanno sostanzialmente ignorato l'intenzione di Richard Branson (boss della Virgin) di stanziare 3 miliardi di dollari in 10 anni per combattere l'effetto serra. E giustamente questa notizia è stata praticamente ignorata... voglio dire, perché spendere tanti soldi per un problema che ci riguarda solo in minima parte (è noto che l'effetto serra ha effetto solamente sull'intero pianeta)? Questi visionari non devono essere assolutamente pubblicizzati, potremmo correre il rischio che altre persone facciano altrettanto... non sia mai!!!

E poi... questo Richard Branson è pure una persona cattiva, che ama giocare brutti scherzi a povere signorine indifese, come questo scherzo cattivo che ha giocato a Paris Hilton... chissà, che l'abbia fatto poiché è assolutamente certo che lei non lo imiterà mai? E anche se fosse? Forse non è colpa sua (di Paris Hilton intendo), forse nemmeno sa cos'è l'effetto serra... vogliamo fargliene una colpa?

giovedì, settembre 21, 2006

 

Il Buontempone e la catarsi dell'intestino

Ieri sera ho passato una piacevolissima serata in un ristorante (chiamato "Il Buontempone") in compagnia di alcuni amici, abbiamo fatto le 2 senza che nemmeno me ne accorgessi.

Il problema è venuto dopo, verso le 5 del mattino, quando dopo un risveglio alquanto difficoltoso, sono dovuto letteralmente volare in direzione del sanitario in foto (che non è il protagonista vero e proprio, è solo molto somigliante) per una questione assolutamente improcrastinabile.

Risolta la questione, mi sono chiesto quale fosse la causa, visto che mi ero pure tenuto leggero. Subito ho pensato che, chiamandosi il ristorante "Il Buontemponte", il proprietario fosse talmente aderente al nome da versare qualche malandrina goccia di Guttalax nella bottiglia di limoncino che ci ha portato, ma una rapida indagine ha ridotto le ipotesi a due soltanto: o un colpo di freddo, oppure un accenno (o un inizio) di qualche patologia gastrointestinale (per ora solamente intestinale). Io comunque sto bene, se non fosse per un sonno terribile dovuto alla nottataccia trascorsa.

domenica, settembre 17, 2006

 

Umore e pioggia

Vedere Mazzocchi travestito da (credo) Wyatt Earp prolungare inutilmente un'inutile anteprima di un'inutile reality, ma soprattutto togliendo tempo agli immortali cartoni animati di Tom & Jerry, mi ha messo dell'umore giusto (cioè con un vorticoso giramento di cosidetti) per affrontare 45Km di auto tutti (tutti) affrontati sotto una pioggia talmente battente da essere appena un grado sotto il nubifragio.

domenica, settembre 10, 2006

 

Chi lo sa?

Mi piacerebbe sapere quante belle modelle sono morte annegate per realizzare la pubblicità della Saratoga... qualcuno saprebbe soddisfare questa mia insana curiosità?

sabato, settembre 09, 2006

 

Causa ed effetto

Ieri, dopo la pausa pranzo, mentre ero in auto ascoltavo il notiziario alla radio. Durante questo notiziario, è stato detto che il prezzo del petrolio è sceso, e che quindi è calato pure il prezzo della benzina, se non ho capito male è calato addirittura di circa 10 centesimi al litro.

Dopo poche ore, si è scatenato un temporale di proporzioni epiche, che ha fatto cadere diversi rami in strada e chissà dove, e per colpa del quale ho preso una lavata colossale, visto che mi sono trovato a percorrere una trentina di metri controvento.

Non posso fare a meno di pensare che i due eventi siano strettamente legati tra di loro, checché ne dicano i meteorologi.

sabato, settembre 02, 2006

 

That's amore


Quando un'immagine dice più di mille parole...

This page is powered by Blogger. Isn't yours?