giovedì, giugno 08, 2006

 

The new deal

All'epoca del voto per il rinnovo del Parlamento, in aprile, ho votato per il centro-sinistra, più che altro perchè sapevo bene per chi non votare, il problema vero era invece "chi" votare. Insomma, il mio è stato un voto ragionato ma non certo appassionato.

Ora però, davanti ai fatti, non posso non entusiasmarmi. Ebbene sì, il Governo di centro-sinistra mi sta entusiasmando. Vediamo di scorrere gli avvenimenti che hanno determinato questo cambio di considerazione nei confronti dell'Ulivo:

  1. 11 aprile 2006: quando ancora non è completamente certa la vittoria dell'Unione, viene arrestato Bernardo Provenzano, capo di Cosa Nostra e latitante per quasi 43 anni
  2. inizio maggio: scoppia il caso "Calciopoli", con le intercettazioni riguardanti soprattutto Luciano Moggi ma non solo. Questo scandalo ha dato molto lavoro ai giornalisti e ai vignettisti
  3. 7 giugno 2006: dopo diversi tentativi, gli americani aggiustano la mira e centrano l'abitazione di Al Zarqawi, uccidendolo

Immagino già le obiezioni al punto 3. : che cosa c'entra il Governo di centro-sinistra con l'uccisione di Al Zarqawi? Anzi, il centro-sinistra si sta disimpegnando dalla missione di pace in Iraq. Quindi? Ma chi, solo ieri, è andato a Bagdad per incontrare le autorità irachene (no, non i terroristi, le autorità ufficiali)? Massimo D'Alema, il nostro Ministro degli Esteri!

Insomma, il nostro Governo è un po' come le Iene: porta bene.

1 Comments |

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?