martedì, aprile 25, 2006

 

Balle spaziali

Sto letteralmente divorando il libro di Asimov che ho appena acquistato, "Io, Robot", una raccolta di racconti legati da un debole filo conduttore rappresentato dai protagonisti dei racconti... sembra quasi una serie televisiva in questo senso.

I racconti riguardano situazioni particolari in cui i protagonisti sono i robot, che rispondono alle tre Leggi della Robotica, e ai personaggi che interagiscono con loro in situazioni in cui diventa indispensabile capire certi comportamenti dei robot in base a queste tre Leggi.

Lo svolgimento dei racconti e la logica alla base sono affascinanti, e la prosa di Asimov si fa più asciutta rispetto ai suoi pur meritori romanzi, cosa che a me non dispiace affatto. Mi ha fatto piacere riscoprire questi racconti, questo libro lo lessi diversi anni fa (almeno una decina credo) prendendolo in prestito in biblioteca, ora lo possiedo e non mi sono pentito dell'acquisto.

Leggendo questi racconti, mi è venuto in mente che esiste un film con Will Smith dal titolo "Io, Robot", che pretenderebbe di ispirarsi al bel libro di Asimov... ricordavo vagamente il trailer, e mi sembrava che non c'entrasse assolutamente nulla col libro, e, cercando sul Web, ho trovato la conferma a quanto sospettavo... sono cose che mi irritano profondamente. Tra l'altro, Susan Calvin, descritta da Asimov come una zitella all'incirca quarantenne, e nemmeno di bell'aspetto, in questo film è interpretata da una bella trentenne che ispira pensieri non esattamente metafisici o scientifici... penso che certe idee, tanto per rimanere in tema, meriterebbero l'oblio nell'iperspazio.

4 Comments |

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?